Ecosia il motore di ricerca che aiuta l’ambiente

Ecosia è un motore di ricerca che dichiara di donare l’80% dei ricavi della pubblicità online per supportare i programmi di riforestazione. In media servono circa 45 ricerche per piantare un albero.

Ecosia è stato creato a Wittenberg (Germania) nel 2009 da Christian Kroll in associazione con Bing, Yahoo ed il WWF. Ecosia pur essendo una società a scopo di lucro garantisce che l’80% dei propri introiti siano destinati al WWF in progetti per la salvaguardia della foresta tropicale.

Come ogni motore di ricerca Ecosia nasce dai guadagni pubblicitari delle ricerche effettuate dagli utenti e grazie alla tecnologia di Yahoo, i risultati delle ricerche includono pubblicità che generano guadagni attraverso i clic degli stessi utenti.

Nelle ricerche possiamo trovare dei link affiliati, chiamati Ecolinks, che consentono agli utenti di generare donazioni tramite gli acquisti online. Le aziende dei link affiliati online pagano a Ecosia fino al 5% degli acquisti effettuati sul loro sito.

Ecosia è un motore di ricerca CO2 neutrale, cioè in grado di “neutralizzare” il 100% delle emissioni causate dal server, dall’infrastruttura, dagli uffici e dai dispositivi degli utenti attraverso dei progetti di compensazione del carbonio attuati dal partner myclimate. Inoltre usufruisce del 100% dei ricavi dello strumento Ecolinks per finanziare il suo programma di “Ecosia progetti”, in cui gli utenti votano per come dovrebbero essere redistribuiti tra i progetti umanitari e ambientali scelti in precedenza.

La missione di Ecosia, come social business, è quella di “coltivare concretamente un mondo più sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico”, finanziando la riforestazione di un miliardo di nuovi alberi nella foresta atlantica entro il 2020.

Scopri di più

Fonte
Share

© 2017. Tutti i Diritti Riservati. AfterGraphic Web Design & Graphics di Alessandra Tomassetti.